Treia (MC), 18 ottobre 2017

GLI APPALTI PUBBLICI IN CHIAVE PRATICA DOPO IL DECRETO CORRETTIVO 2017.
TUTTE LE NOVITÀ: SEMPLIFICAZIONE SOTTO-SOGLIA, NOVITÀ SPECIFICHE E LA PRIMA
GIURISPRUDENZA SUL D.LGS. N. 50/2016

- RISERVATO ESCLUSIVAMENTE AGLI ENTI LOCALI -

QUOTE DI PARTECIPAZIONE (clicca qui per i costi)

RIVOLTO A:
Amministratori, Revisori dei Conti, Segretari Generali, Dirigenti, Funzionari e Operatori Uffici Tributi e Finanziari, Società 100% pubbliche Enti Locali

In collaborazione con 18 OTTOBRE 2017
Aula Multimediale
Via Cavour, 29
TREIA (MC)

CAPIENZA SALA: 100 POSTI

 

Comune di
TREIA

 

Le modifiche al D.Lgs. n. 50/2016, molte delle quali costituiscono innovazioni sostanziali e “di sistema”, sono finalizzate al rilancio del settore degli appalti, alla maggiore tutela del lavoro, alla “semplificazione” delle procedure e al rafforzamento dei principi di concorrenza e trasparenza.
Il corso in chiave pratica, esamina le procedure di gara relative agli appalti di forniture e servizi, focalizzando l’attenzione sul trasferimento delle nozioni di base sull’acquisto di beni e servizi da parte di Amministrazioni e Aziende pubbliche.
Il corso esamina, con impostazione pratico/operativa, le principali modalità alternative alla classica procedura ordinaria di gara su bando ad evidenza pubblica per l’affidamento di appalti pubblici e concessioni, alla luce del nuovo Codice dei contratti (D.Lgs. n. 50 del 2016) e delle Linee guida ANAC n. 4/2016 sulle procedure sotto-soglia.
Si approfondiranno le figure e gli istituti che consentono una significativa semplificazione procedimentale per l’affidamento dei contratti pubblici, nel rispetto dei principi interni e comunitari. In particolare:
- procedure sotto-soglia;
- affidamenti diretti;
- procedure negoziate (in particolare, senza previa pubblicazione di bando);
- rinnovo, proroga e ripetizione dei contratti;
Infine, la parte conclusiva sarà dedicata alla simulazione concreta di una procedura di gara (con il criterio del prezzo più basso e, alternativamente, con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa): dalla verifica della documentazione ai casi di esclusione alla redazione dei verbali.

 

PROGRAMMA

Ore 9,00
Apertura dei lavori

Saluti:
Franco CAPPONI
(Sindaco del Comune di Treia)
Giorgio NOBILI (Già Responsabile Servizio Tributi del Comune di Tolentino (MC) - Componente Consiglio Generale A.N.U.T.E.L.)
Gianluca DELLA BELLA (Dirigente Area Risorse Finanziarie del Comune di Jesi (AN) - Presidente Comitato Regionale A.N.U.T.E.L. per le Marche)

Ore 9,30
Inizio della relazione

 

Relatore:
Giovanni Luca LECCISOTTI (Comandante Polizia Locale - Formatore Enti Locali)

Profili generali del Decreto correttivo e quadro aggiornato dei provvedimenti attuativi del Codice dei contratti pubblici.
Le semplificazioni previste per le procedure sotto-soglia e infra 40.000 euro.
Le modifiche ai criteri di aggiudicazione e alla disciplina delle offerte anomale.
Le commissioni giudicatrici e la nuova disciplina del RUP in commissione.
Il ritorno dello scorporo del costo del personale.
Il nuovo soccorso istruttorio “gratuito”: questioni aperte e criticità applicative.
Le novità sui requisiti generali: le modifiche all’art. 80.
Le innovazioni in tema di modifiche ai contratti in corso di esecuzione.
Le innovazioni in tema di trasparenza, pubblicazioni e comunicazioni.
Le novità relative alle funzioni dell’ANAC.
L’avvalimento dopo il correttivo.
Le procedure telematiche di acquisto.
Gli elementi critici del bando di gara e del capitolato: indicazioni operative per ottimizzare la lex specialis per servizi e forniture.
L’acquisto tramite CONSIP o soggetto aggregatore, fra obbligo e facoltà.
L’acquisto sul MePA o tramite ricorso al sistema telematico della centrale regionale.
L’acquisto di energia elettrica, gas, carburanti, combustibili, servizi di telefonia e buoni pasto.
Le acquisizioni di beni e servizi informatici e di connettività.
La programmazione.
Il RUP.
Il rispetto della disciplina in materia di aggregazioni e centralizzazione delle committenze.
La fascia inferiore a 40.000 € e l’adeguata motivazione dell’affidamento diretto.
La residuale fascia sotto soglia comunitaria per importo da 40.000 € in su.
La verifica dei requisiti, per l’aggiudicazione e per la stipulazione di un contratto sotto soglia.
La stipulabilità “a distanza” mediante apposito scambio di lettere.
La ripetizione dei servizi analoghi, il rinnovo opzionale e la proroga.
I tre sub-criteri di aggiudicazione e l’opportunità dell’esclusione automatica.
L’affidamento dei servizi dell’allegato IX e dei servizi sociali in particolare.
La Legge di Stabilità 2016.
La Legge di Bilancio 2017 e il Milleproroghe 2017.
La redazione degli Atti Dirigenziali e i frequenti errori da evitare.

 

Ore 13,00
Pausa
Ore 14,00
Ripresa dei lavori
Ore 16,30
Chiusura lavori


Al fine di garantire una migliore organizzazione, è preferibile inviare la scheda di prenotazione entro giorno 11 ottobre 2017 e comunque nei limiti di capienza della sala.

 

QUOTE DI PARTECIPAZIONE

TIPOLOGIA ASSOCIATIVA MODALITA' DI PARTECIPAZIONE QUOTA DI PARTECIPAZIONE
QUOTA "B"e"C" PARTECIPAZIONE GRATUITA SENZA LIMITI
(in regola con le quote associative fino al 2016*)
GRATUITA
QUOTA "A/PLUS" PARTECIPAZIONE GRATUITA PER N°1 PARTECIPANTE
(n°2 Bonus annuali )
€ 50,00 dal 2° partecipante
QUOTA "A"   € 50,00 a partecipante
 
NON ASSOCIATI   € 150,00 a partecipante
 
*Gli Enti associati non in regola con il versamento delle quote associative fino alla seconda annualità antecedente quella in corso non avranno diritto alla formazione gratuita sino alla regolarizzazione della posizione. Fermo restando che nei corsi ove è previsto il pagamento gli Enti associati potranno partecipare versando la quota dei non soci. Per maggiori informazioni è possibile contattare la Segreteria dell’Associazione ai seguenti recapiti Tel. 0967-486494 email iniziative@anutel.it”.
Il pagamento dovrà essere effettuato a ricezione della fattura, esclusivamente sulle coordinate indicate.
Per gli Enti Locali la quota è esente IVA, ai sensi dell'art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni)
Linee guida sulla tracciabilità dei flussi finanziari ai sensi dell'art.3 Legge 13.08.2010, n. 136

 

ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE

A conclusione dei lavori verrà inviato l'attestato di partecipazione, identificato con il relativo numero di protocollo, direttamente sulla email indicata in fase di prenotazione.