Sesto al Reghena (PN), 18 gennaio 2018

LA FISCALITA’ LOCALE NEL 2018

QUOTE DI PARTECIPAZIONE (clicca qui per i costi)

RIVOLTO A:
Amministratori, Revisori dei Conti, Segretari Generali, Dirigenti, Funzionari e Operatori Uffici Tributi e Finanziari, Società 100% pubbliche Enti Locali.

in collaborazione con

Comune di
SESTO AL REGHENA (PN)
18 GENNAIO 2018
Auditorium Burovich
P.zza Cardinale Barbo
SESTO AL REGHENA (PN)

CAPIENZA SALA: 230 POSTI
 
 
La fiscalità locale si presenta in continua evoluzione anche in periodi di relativa calma normativa, grazie ad interventi del legislatore e della giurisprudenza che contribuiscono sovente a rendere complessa la gestione dei tributi comunali.
Nel corso della giornata saranno esaminate le principali novità contenute nella manovra finanziaria 2018 e le principali questioni in materia di IMU, TASI e TARI. Un particolare cenno sarà effettuato anche sulle norme in materia di notifica degli atti.
Inoltre, saranno trattati eventuali altri argomenti che l’evoluzione normativa dovesse rendere di attualità.
Come di consueto, sarà lasciato spazio alle questioni poste dai partecipanti, allo scopo di consentire agli stessi l’approfondimento di specifiche questioni.

 

PROGRAMMA

Ore 9,00
Apertura dei lavori

Saluti
Amministrazione Comunale
Giuseppe VIT (Componente Giunta Esecutiva A.N.U.T.E.L.)

Ore 9,30
Inizio della relazione

 

 

Relatore:
Stefano BALDONI (Responsabile Area Economico-Finanziaria e Tributi del Comune di Corciano (PG) - Vice Presidente e Docente A.N.U.T.E.L.)

Le principali novità in materia di tributi locali contenute nel D.L. 148/2017 e nella legge di bilancio 2018
- Le modifiche al reclamo/mediazione.
- La definizione agevolata della cartelle di pagamento e delle ingiunzioni fiscali: effetti contabili.
- La sospensione degli aumenti tributari per il 2018.
- La conferma della maggiorazione TASI per il 2018:
- Altre novità introdotte dalle norme della legge di bilancio 2018 e dai provvedimenti di fine anno.

Questioni maggiormente controverse nell’IMU e nella TASI
- Le aree edificabili pertinenziali di fabbricati.
- Il criterio di valutazione delle aree edificabili.
- La finzione giuridica di non edificabilità dei suoli.
- La tassazione delle categorie fittizie alla luce della recente giurisprudenza.
- Il trattamento tributario dell'abitazione principale e definizione della stessa: il caso dei coniugi con residenze separate.
- Altre fattispecie equiparate all’abitazione principale o escluse dal tributo.
- Il trattamento degli immobili degli ex istituti autonomi case popolari e gli alloggi invenduti delle imprese di costruzione.
- Le abitazioni concesse in comodato e le abitazioni locate a canone concordato.
- Particolari ipotesi di soggettività passiva: il concessionario dei beni demaniali, il leasing, i trust, il coniuge superstite, le società cessate.
- L’esenzione per gli enti non commerciali e per gli enti pubblici alla luce della più recente giurisprudenza.
- L’applicazione dei tributi nel caso di decesso del contribuente: la responsabilità degli eredi.
- I tributi nel caso di fallimento e nel concordato preventivo.
- Fabbricati di interesse storico-artistico e fabbricati inagibili e inabitabili.
- Gli effetti delle modifiche delle rendite catastali e delle rettifiche della doc.fa.

Le novità in materia di notifica degli atti
- La notifica a mezzo PEC.
- Le poste private.
- Altre forme di notificazione.

L’evoluzione della tassa sui rifiuti e le questioni di maggior rilievo
- La tassazione dei magazzini delle imprese e la produzione di rifiuti speciali non assimilati agli urbani.
- Elementi di rilievo nella costruzione del piano finanziario.
- Costi del piano finanziario e fabbisogni standard.
- La misurazione puntuale dei rifiuti e la tariffa corrispettiva.
- Le nuove regole sull’assimilazione dei rifiuti speciali ai rifiuti urbani.
- L’applicazione della quota variabile alle pertinenze delle utenze domestiche.

 

Ore 13,00
Pausa
Ore 14,30
Ripresa dei lavori
Ore 16,30
Chiusura lavori


Al fine di garantire una migliore organizzazione, è preferibile inviare la scheda di prenotazione entro giorno 11 gennaio 2018 e comunque nei limiti di capienza della sala.

 

QUOTE DI PARTECIPAZIONE

TIPOLOGIA ASSOCIATIVA MODALITA' DI PARTECIPAZIONE QUOTA DI PARTECIPAZIONE
QUOTA "B"e"C" PARTECIPAZIONE GRATUITA SENZA LIMITI
(in regola con le quote associative fino al 2017*)
GRATUITA
QUOTA "A/PLUS" PARTECIPAZIONE GRATUITA PER N°1 PARTECIPANTE
(n°2 Bonus annuali )
€ 50,00 dal 2° partecipante
QUOTA "A"   € 50,00 a partecipante
 
NON ASSOCIATI   € 150,00 a partecipante
 
*Gli Enti associati non in regola con il versamento delle quote associative fino alla seconda annualità antecedente quella in corso non avranno diritto alla formazione gratuita sino alla regolarizzazione della posizione. Fermo restando che nei corsi ove è previsto il pagamento gli Enti associati potranno partecipare versando la quota dei non soci. Per maggiori informazioni è possibile contattare la Segreteria dell’Associazione ai seguenti recapiti Tel. 0967-486494 email iniziative@anutel.it”.
Il pagamento dovrà essere effettuato a ricezione della fattura, esclusivamente sulle coordinate indicate.
Per gli Enti Locali la quota è esente IVA, ai sensi dell'art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni)
Linee guida sulla tracciabilità dei flussi finanziari ai sensi dell'art.3 Legge 13.08.2010, n. 136

 

ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE

A conclusione dei lavori verrà inviato l'attestato di partecipazione, identificato con il relativo numero di protocollo, direttamente sulla email indicata in fase di prenotazione.

COLAZIONE DI LAVORO

È prevista la colazione di lavoro ad un costo convenzionato di € 20,00, a persona, a carico dei partecipanti, presso il ristorante "Abate Ermanno" dell'Hotel In Sylvis - Via Friuli, 2. La direzione del ristorante rilascerà apposita ricevuta.