Monza, 19 aprile 2018

ACCERTAMENTO E SANZIONI NEI TRIBUTI LOCALI

QUOTE DI PARTECIPAZIONE (clicca qui)

RIVOLTO A:
Amministratori, Revisori dei Conti, Segretari Generali, Dirigenti, Funzionari e Operatori Uffici Tributi e Finanziari, Società 100% pubbliche Enti Locali, Società e Soggetti privati.

 

  19 APRILE 2018
Urban Center
Via F. Turati 6

MONZA

CAPIENZA SALA: 70 POSTIsn_disabile

 


 
La disciplina generale dell’accertamento e della sanzioni rappresenta un aspetto non sempre ben approfondito da parte degli operatori del settore, spesso considerato una sorta di appendice della normativa sul tributo e addirittura “delegata” a quanto producono i programmi computerizzati. Conoscere invece le regole proprie dell’accertamento e delle sanzioni può così condurre all’emissione di atti illegittimi, anche solo sotto il profilo formale, con conseguenze sfavorevoli all’Ente Locale in termini di tempi, attività e costi.
Non va poi trascurata l’importanza anche gestionale delle incisive riduzioni delle sanzioni correlate ai diversi istituti premiali previsti dalla legge, per una più proficua conduzione dell’attività dell’ufficio, limitando i casi in cui si renda necessaria la definizione giudiziale delle controversie.

 

PROGRAMMA

Ore 9,00
Apertura dei lavori

Saluti:
Vittorio VALTOLINA (Vice Presidente A.N.U.T.E.L.)

Ore 9,30
Inizio della relazione

 

Relatore:
Maurizio LOVISETTI (Avvocato e Dottore di ricerca in Diritto Tributario - Docente A.N.U.T.E.L.)

L’accertamento dei tributi locali
- L’avviso di accertamento.
- Il contenuto dell’avviso.
- Segue: la motivazione.
- I termini per l’accertamento.
- Cenni alla notifica dell’accertamento e alla nullità della notificazione.
- L’invalidità dell’accertamento.
- Rapporti tra denuncia e accertamento.

Le Sanzioni
- I principi: di legalità, personalità, rimproverabilità.
- Le cause di non punibilità.
- Le tipologie di illecito.
- Il ravvedimento operoso.
- Il procedimento sanzionatorio e i rapporti con l’accertamento.
- La definizione agevolata.
- Le riduzioni conseguenti alla mediazione, all’accertamento con adesione e alla conciliazione giudiziale.  
- L’estinzione dell’illecito e della sanzione.
- Il cumulo di violazioni.
- La recidiva.
- La riscossione delle sanzioni in pendenza di processo.

 

Ore 13,00
Pausa
Ore 14,30
Ripresa dei lavori
Ore 16,30
Chiusura lavori


Al fine di garantire una migliore organizzazione, è preferibile inviare la scheda di prenotazione entro giorno 12 aprile 2018 e comunque nei limiti di capienza della sala.

QUOTE DI PARTECIPAZIONE

TIPOLOGIA ASSOCIATIVA MODALITA' DI PARTECIPAZIONE QUOTA DI PARTECIPAZIONE
QUOTA "B"e"C" PARTECIPAZIONE GRATUITA SENZA LIMITI
(in regola con le quote associative fino al 2017*)
GRATUITA
QUOTA "A/PLUS" PARTECIPAZIONE GRATUITA PER N°1 PARTECIPANTE
(n°2 Bonus annuali )
€ 50,00 dal 2° partecipante
QUOTA "A"   € 50,00 a partecipante
 
ENTI LOCALI E SOGGETTI
CHE HANNO ACQUISTATO L'ACCESSO AL SITO
  € 100,00 + Iva (se dovuta **) a partecipante
ENTI LOCALI NON ASSOCIATI   € 150,00 a partecipante
 
SOCIETA' E SOGGETTI PRIVATI   € 150,00 + Iva a partecipante
*Gli Enti associati non in regola con il versamento delle quote associative fino alla seconda annualità antecedente quella in corso non avranno diritto alla formazione gratuita sino alla regolarizzazione della posizione. Fermo restando che nei corsi ove è previsto il pagamento gli Enti associati potranno partecipare versando la quota dei non soci. Per maggiori informazioni è possibile contattare la Segreteria dell’Associazione ai seguenti recapiti Tel. 0967-486494 email iniziative@anutel.it”.
Il pagamento dovrà essere effettuato a ricezione della fattura, esclusivamente sulle coordinate indicate.
** Per gli Enti Locali la quota è esente IVA, ai sensi dell'art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni)
Linee guida sulla tracciabilità dei flussi finanziari ai sensi dell'art.3 Legge 13.08.2010, n. 136

 

ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE

A conclusione dei lavori verrà inviato l'attestato di partecipazione, identificato con il relativo numero di protocollo, direttamente sulla email indicata in fase di prenotazione.

COLAZIONE DI LAVORO

E' prevista la colazione di lavoro ad un costo convenzionato di Euro 14,00, a persona, a carico dei partecipanti, presso il ristorante "La Viestana" - Via Mentana 22. La direzione del ristorante rilascerà apposita ricevuta.

E' COMUNQUE OBBLIGATORIO COMUNICARE ENTRO E NON OLTRE 3 GIORNI PRIMA DELL'INCONTRO EVENTUALE MANCANZA DI PARTECIPAZIONE E/O DISDETTA DELLA COLAZIONE DI LAVORO A:
Sede Nazionale: Tel. 0967.486494 - fax 0967.486143
Sede Secondaria di AMELIA: Tel. 0744-978165 - fax 0744-978834