Bologna, 23 maggio 2018

IL NUOVO REGOLAMENTO EUROPEO 2016/679 SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI. ADEMPIMENTI E IMPLICAZIONI PER GLI ENTI PUBBLICI E SULLE ATTIVITA’ DEI TRIBUTI LOCALI

- PARTECIPAZIONE GRATUITA PER GLI ENTI LOCALI ASSOCIATI -

RIVOLTO A:
Amministratori, Revisori dei Conti, Segretari Generali, Dirigenti, Funzionari e Operatori Uffici Tributi e Finanziari, Società 100% pubbliche Enti Locali.

In collaborazione con

23 MAGGIO 2018
Auditorium Enzo Biagi
Sala Borsa
P.zza Nettuno, 3
BOLOGNA

CAPIENZA SALA: 170 POSTI

Il 25 maggio 2018 entra definitivamente in esecuzione il nuovo Regolamento europeo 2016/679 sulla protezione dei dati: il testo comunitario sostituisce dopo quindici anni il Codice della privacy rimodellando l’approccio al tema, con un repentino passaggio da un apparato normativo tutto incentrato sui diritti  dell’interessato ad uno opposto, basato sui doveri del titolare e del responsabile. La giornata formativa si propone di esplicare chiaramente i principi al fine di permettere alle Amministrazioni scelte consapevoli nella compliance alla nuova normativa di settore.
Siamo realmente consapevoli di cosa sta per accadere? Si tratta di un cambio di passo significativo.
Le Amministrazioni saranno chiamate (sotto la possibile sorveglianza anche del Nucleo Speciale Privacy della G.d.F.)  ad informare le persone all’interno della organizzazione dei cambiamenti in arrivo, a gestire la funzione di Responsabile per la protezione dei dati personali (Data Privacy Officer), ad analizzare quali sono i dati di cui si dispone e farne una mappatura aggiornata, a fare un inventario delle proprie informative e modificarle in funzione delle nuove regole, a valutare l’introduzione della indicazione della fonte dei dati e il tempo di conservazione, a definire le regole di gestione dei diritti dell’interessato e ed il diritto all’oblio, ad analizzare i processi di gestione delle istanze degli interessati avvalendosi di sistemi informatici e user friendly, a definire le nuove regole di acquisizione e documentazione del consenso, a verificare con cura i fornitori dei dati, a dotarsi di “software sentinella” per gestire il nuovo obbligo di notifica delle violazioni, a  sperimentare la Privacy by Design e effettuare tempestivamente il Privacy Impact Assessment affidandosi a esperti competenti che aiutino a minimizzare gli  impatti e a contenere i costi di gestione dei nuovi adempimenti.
Il mancato adeguamento alle nuove prescrizioni normative comporta sanzioni fino a 20 milioni di Euro in base alla violazione oltre ai profili di responsabilità penale.

 

PROGRAMMA
 

Ore 9,00
Apertura dei lavori

Saluti
Mauro CAMMARATA (Capo Area Risorse Finanziarie del Comune di Bologna - Presidente Comitato Regionale A.N.U.T.E.L. per l'Emilia Romagna)
Roberto LENZU (Responsabile Direzione Entrate del Comune di Sassuolo (MO) - Componente Osservatorio Tecnico e Docente A.N.U.T.E.L.)
 

Ore 9,30
Inizio della relazione

 

Relatore:
Claudio Maria Lamberti (Avvocato amministrativista, Data Protection Officer, Dottore di ricerca in Diritto Tributario - Univ. Federico II)

L’evoluzione nell’ordinamento europeo ed italiano del quadro normativo concernente la protezione dei dati personali.
Il Regolamento 679/2016 (GDPR): le categorie di dati personali, i principi del trattamento dei dati, i soggetti del trattamento, i diritti degli interessati.
La nuova figura del responsabile della protezione dei dati (DPO): la designazione ed i  compiti all’interno dell’ organizzazione comunale.
Il ruolo e le responsabilità del Data Protection Officer.
Il principio di Responsabilizzazione (Accountability).
Le “Misure di sicurezza” e l’obbligo di notifica in caso di violazione dei dati (c.d. data breach).
I registri del trattamento, le informative e l’analisi dei rischi.
Profili etici della nuova privacy.

Relatore:
Tommaso Ventre (Professore aggregato di governance dei tributi locali, Università della Campania L. Vanvitelli, Avvocato, Dottore Commercialista, Revisore Legale)

Il GDPR e la gestione dei dati nell’attività impositiva.
L’Impatto dei provvedimenti del Garante per gli Enti locali in materia tributaria.
Le categorie di dati coinvolte nell’esercizio della potestà impositiva.
Il rapporto tra Comune e soggetti terzi incaricati di svolgere attività sui dati.
Gli adempimenti e le procedure per garantire la “Privacy” nel settore tributi.

 

 

Ore 13,00
Pausa
Ore 14,00
Ripresa dei lavori
Ore 16,30
Chiusura lavori

 

Al fine di garantire una migliore organizzazione, è preferibile inviare la scheda di prenotazione entro giorno 16 maggio 2018 e comunque nei limiti di capienza della sala.

QUOTE DI PARTECIPAZIONE

TIPOLOGIA ASSOCIATIVA MODALITA' DI PARTECIPAZIONE QUOTA DI PARTECIPAZIONE
ENTI LOCALI NON ASSOCIATI   € 150,00 a partecipante
 
*Gli Enti associati non in regola con il versamento delle quote associative fino alla seconda annualità antecedente quella in corso non avranno diritto alla formazione gratuita sino alla regolarizzazione della posizione. Fermo restando che nei corsi ove è previsto il pagamento gli Enti associati potranno partecipare versando la quota dei non soci. Per maggiori informazioni è possibile contattare la Segreteria dell’Associazione ai seguenti recapiti Tel. 0967-486494 email iniziative@anutel.it”.
Il pagamento dovrà essere effettuato a ricezione della fattura, esclusivamente sulle coordinate indicate.
Per gli Enti Locali la quota è esente IVA, ai sensi dell'art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni)
Linee guida sulla tracciabilità dei flussi finanziari ai sensi dell'art.3 Legge 13.08.2010, n. 136

 

ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE

A conclusione dei lavori verrà inviato l'attestato di partecipazione, identificato con il relativo numero di protocollo, direttamente sulla email indicata in fase di prenotazione.