Cesena, 21 maggio 2019

LA RIFORMA DEL TERZO SETTORE E LA TASSAZIONE DELLE PROPRIETÀ IMMOBILIARI:
ESENZIONI, AGEVOLAZIONI E PECULIARITÀ NELL’ATTIVITÀ IMPOSITIVA DEGLI ENTI LOCALI

QUOTE DI PARTECIPAZIONE (clicca qui)

RIVOLTO A:
Amministratori, Revisori dei Conti, Segretari Generali, Dirigenti, Funzionari e Operatori Uffici Tributi e Finanziari, Società 100% pubbliche Enti Locali, Società e Soggetti Privati.

in collaborazione con

COMUNE DI CESENA
21 MAGGIO 2019
Aula Magna
"Biblioteca Malatestiana"
P.zza Bufalini, 1
CESENA

CAPIENZA SALA: 80 POSTI
 
 

 

La giornata formativa vuole fornire elementi utili all’applicazione delle recenti riforme intervenute con l’approvazione del Codice del Terzo settore. In primo luogo saranno tracciati i lineamenti generali delle riforma del terzo settore al fine del corretto espletamento dell’attività impositiva del Comune. Saranno poi esaminate le agevolazioni relative ai tributi locali, l’esenzione ai fini Imu e Tasi  e la possibile riduzione o esenzione di altri tributi comunali.
Al fine di fornire un quadro completo della trattazione di vantaggio in materia di Imu e Tasi l’attenzione sarà posta sulle altre misure previste dall’ordinamento.
La concreta applicazione delle normativa esposta sarà infine analizzata nell’ottica del procedimento amministrativo di imposizione, verifica e accetamento nei confronti dei soggetti interessati dalle discipline trattate.

 

PROGRAMMA

Ore 9,00
Apertura dei lavori

Saluti
Amministrazione Comunale
Anna AGOSTINI (Responsabile Servizio Tributi del Comune di Cesena - Componente Comitato Regionale A.N.U.T.E.L -  Emilia Romagna)
 

Ore 9,30
Inizio della relazione

Relatore:
Tommaso VENTRE (Professore aggregato di governance dei tributi locali Università Luigi Vanvitelli, Avvocato, Ricercatore di diritto tributario - Dottore Commercialista, Revisore legale - Docente A.N.U.T.E.L.)

La riforma del terzo e l’incidenza nella tassazione degli Enti Locali
    • Lineamenti generali della riforma del terzo settore
       - Inquadramento e ambito di applicazione della normativa.
       - La “fattispecie” ente del terzo settore.
       - Le attività esercitabili: attività d’interesse generale ed altre attività.
       - Le attività secondarie.
       - Le modifiche statutarie per le “nuove” imprese sociali.
       - Il patrimonio.
       - La destinazione del patrimonio.

   • Il regime pubblicitario degli Enti del Terzo Settore (ETS)
      - Il Registro Unico Nazionale del Terzo Settore.

   • Le agevolazioni relative ai tributi locali
      - L’esenzione IMU e TASI.
        - L’inquadramento dell’agevolazione alla luce della giurisprudenza interna e della Corte di Giustizia.
        - Il No profit ed il terzo settore.
        - I requisiti soggettivi.
        - I requisiti oggettivi.
        - La delimitazione dell’area delle attività non commerciali ed il criterio di prevalenza.
        - L’applicazione del DM 26/06/2014.
        - Le attività ricomprese nella disciplina agevolativa.
        - Le Organizzazioni Di Volontariato (ODV).
        - Le associazioni di promozione sociale (APS ).
        - L’impressa sociale.
        - Il ramo ETS degli Enti religiosi.
        - Le scuole paritarie.
        - La fase transitoria.
      - La relazione tra ETS e immobile
         - L’utilizzazione diretta.
         - La locazione.
         - La concessione in comodato.
         - La non utilizzazione.
         - Gli immobili utilizzati sia per attività commerciali sia per attività non commerciali.

       - La possibile ulteriore agevolazione
          - Riduzione o esenzione di altri Tributi comunali.
          - Concessione di agevolazioni procedimentali.

Le altre esenzioni, agevolazioni e peculiarità nella tassazione IMU e TASI
   • L’Abitazione principale e la residenza.
   • I Terreni.
   • I fabbricati collabenti.
   • Le abitazioni concesse in comodato d’uso.
   • Gli immobili concessi in locazione con canone concordato.
   • Gli immobili in leasing.
   • L’eredità.
   • Gli immobili delle cooperative edilizie.
   • Gli immobili appartenenti all’Edilizia Residenziale Pubblica.
   • Le differenze IMU e TASI.

Il procedimento amministrativo
   • L’attività di verifica dell’Ufficio.
   • Il contraddittorio endoprocedimentale.
   • Gli oneri dichiarativi e probatori.
   • L’attività accertativa.
   • La produzione delle comunicazioni e  l’emissione degli atti.


 

Ore 13,00
Pausa
Ore 14,00
Ripresa dei lavori
Ore 16,30
Chiusura lavori


Al fine di garantire una migliore organizzazione, è preferibile inviare la scheda di prenotazione entro giorno 14 maggio 2019 e comunque nei limiti di capienza della sala.

QUOTE DI PARTECIPAZIONE

TIPOLOGIA ASSOCIATIVA MODALITA' DI PARTECIPAZIONE QUOTA DI PARTECIPAZIONE
QUOTA "B"e"C" PARTECIPAZIONE GRATUITA SENZA LIMITI
(in regola con le quote associative *)
GRATUITA
QUOTA "A/PLUS" PARTECIPAZIONE GRATUITA PER N°1 PARTECIPANTE
(n°2 Bonus annuali )
€ 50,00 dal 2° partecipante
QUOTA "A"   € 50,00 a partecipante
 
ENTI LOCALI E SOGGETTI
CHE HANNO ACQUISTATO L'ACCESSO AL SITO
  € 100,00 + Iva (se dovuta **) a partecipante
ENTI LOCALI NON ASSOCIATI   € 150,00 a partecipante
 
SOCIETA' E SOGGETTI PRIVATI   € 150,00 + Iva a partecipante
*Gli Enti associati non in regola con il versamento delle quote associative non avranno diritto alla formazione gratuita sino alla regolarizzazione della posizione. Fermo restando che nei corsi ove è previsto il pagamento gli Enti associati potranno partecipare versando la quota dei non soci. Per maggiori informazioni è possibile contattare la Segreteria dell’Associazione ai seguenti recapiti Tel. 0967-486494 email iniziative@anutel.it”.
Il pagamento dovrà essere effettuato a ricezione della fattura, esclusivamente sulle coordinate indicate.
** Per gli Enti Locali la quota è esente IVA, ai sensi dell'art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni)
Linee guida sulla tracciabilità dei flussi finanziari ai sensi dell'art.3 Legge 13.08.2010, n. 136

 

ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE

A conclusione dei lavori verrà inviato l'attestato di partecipazione, identificato con il relativo numero di protocollo, direttamente sulla email indicata in fase di prenotazione.