Vitorchiano (VT), 5 giugno 2019

IMU E TASI: SOGGETTIVITA' PASSIVE E IPOTESI DI ESENZIONE PER GLI IMMOBILI
DEGLI ENTI NON PROFIT E PER GLI IMMOBILI DEMANIALI

QUOTE DI PARTECIPAZIONE (clicca qui)

RIVOLTO A:
Amministratori, Revisori dei Conti, Segretari Generali, Dirigenti, Funzionari e Operatori Uffici Tributi e Finanziari, Società 100% pubbliche Enti Locali, Società e Soggetti privati.

in collaborazione con

Comune di
VITORCHIANO

 

5 GIUGNO 2019
Ristorante Nando al Pallone
Via Sorianese, 1/3
VITORCHIANO (VT)

CAPIENZA SALA: 100 POSTI

 
 
La giornata formativa affronta con taglio pratico e operativo, il delicato tema delle particolari soggettività passive e dell’esenzione dall’IMU e dalla TASI per gli Enti non commerciali, anche alla luce della riforma del Terzo Settore.
In particolare, si analizzeranno i requisiti soggettivi ed oggettivi prescritti dalla norma per l’accesso all’esenzione, alla luce dei principi espressi sul punto dal diritto vivente e dalla giurisprudenza comunitaria così da fornire ai Comuni utili suggerimenti per svolgere al meglio la fase istruttoria ed accertativa e consentire, altresì, una più efficace difesa nei contenziosi di merito e di legittimità.
Ampio spazio sarà dedicato agli interventi.

 

PROGRAMMA

Ore 9,00
Apertura dei lavori

Saluti
Amministrazione Comunale
Emilio BASILI (Responsabile Ufficio Tributi del Comune di Vitorchiano (VT) - Componente Comitato Regionale A.N.U.T.E.L. - Lazio)
 

Ore 9,30
Inizio della relazione

 

 

Relatore:
Maria SUPPA (Avvocato Tributarista - Patrocinante in Cassazione - Docente A.N.U.T.E.L.)

La soggettività passiva del titolare di diritto di abitazione ex art.540 e art.1022 c.c. .
La soggettività passiva nel comodato.
La soggettività passiva nelle successioni mortis causa.
L’esenzione per gli immobili degli enti non profit.
La dichiarazione degli enc.
Il requisito soggettivo per l’accesso all’esenzione:
- l‘adeguamento dello statuto .
- I requisiti oggettivi necessari per accedere all’esenzione alla luce dei principi espressi sul punto dalla giurisprudenza di legittimità e comunitaria.
L’esenzione per gli enti ecclesiastici.
Le modalità non commerciali dell’attività esente nell’IMU secondo il DM 26/06/2014:
- le attività ricettive - culturali – ricreative- sportive;
- il requisito dell’attività non commerciale nelle attività sanitarie e assistenziali convenzionate e non.
Il requisito dell’attività non commerciale nelle attività didattiche.
Il requisito dell’utilizzo “diretto” alla luce del diritto vivente:
- l’esenzione per gli immobili concessi in comodato;
- l’esenzione per gli immobili locati.
L’utilizzazione concreta ed effettiva degli immobili:
- gli immobili destinati ma non utilizzati.
Gli immobili a destinazione mista.
IMU e TASI degli enti per l’edilizia pubblica residenziale.
L’attività istruttoria del Comune per accertare il diritto o meno all’esenzione.

 

Ore 13,00
Pausa
Ore 14,30
Ripresa dei lavori
Ore 16,30
Chiusura lavori


Al fine di garantire una migliore organizzazione, è preferibile inviare la scheda di prenotazione entro giorno 29 maggio 2019 e comunque nei limiti di capienza della sala.

 

QUOTE DI PARTECIPAZIONE

TIPOLOGIA ASSOCIATIVA MODALITA' DI PARTECIPAZIONE QUOTA DI PARTECIPAZIONE
QUOTA "B"e"C" PARTECIPAZIONE GRATUITA SENZA LIMITI
(in regola con le quote associative*)
GRATUITA
QUOTA "A/PLUS" PARTECIPAZIONE GRATUITA PER N°1 PARTECIPANTE
(n°2 Bonus annuali )
€ 50,00 dal 2° partecipante
QUOTA "A"   € 50,00 a partecipante
 
ENTI LOCALI E SOGGETTI CHE HANNO ACQUISTATO L'ACCESSO AL SITO   € 100,00 (+ Iva se dovuta ) a partecipante
ENTI LOCALI NON ASSOCIATI   € 150,00 a partecipante
 
SOCIETA' E SOGGETTI PRIVATI   € 150,00  + Iva a partecipante
*Gli Enti associati non in regola con il versamento delle quote associative non avranno diritto alla formazione gratuita sino alla regolarizzazione della posizione. Fermo restando che nei corsi ove è previsto il pagamento gli Enti associati potranno partecipare versando la quota dei non soci. Per maggiori informazioni è possibile contattare la Segreteria dell’Associazione ai seguenti recapiti Tel. 0967-486494 email iniziative@anutel.it”.
Il pagamento dovrà essere effettuato a ricezione della fattura, esclusivamente sulle coordinate indicate.
** Per gli Enti Locali la quota è esente IVA, ai sensi dell'art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni)
Linee guida sulla tracciabilità dei flussi finanziari ai sensi dell'art.3 Legge 13.08.2010, n. 136

 

ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE

A conclusione dei lavori verrà inviato l'attestato di partecipazione, identificato con il relativo numero di protocollo, direttamente sulla email indicata in fase di prenotazione.

COLAZIONE DI LAVORO

È prevista la colazione di lavoro al costo convenzionato di € 20,00 a persona, a carico dei partecipanti, presso il ristorante della struttura. La direzione del ristorante rilascerà apposita ricevuta.

E' COMUNQUE OBBLIGATORIO COMUNICARE ENTRO E NON OLTRE 3 GIORNI PRIMA DELL'INCONTRO EVENTUALE MANCANZA DI PARTECIPAZIONE E/O DISDETTA DELLA COLAZIONE DI LAVORO A:
Sede Nazionale: Tel. 0967.486494 - email: iniziative@anutel.it