Mola di Bari (BA), 22 ottobre 2019
 

I TRIBUTI LOCALI TRA DECRETO CRESCITA E PROSPETTIVE DI RIFORMA

- PARTECIPAZIONE GRATUITA - RISERVATO ESCLUSIVAMENTE AGLI ENTI LOCALI -

RIVOLTO A:
Amministratori, Segretari Generali, Dirigenti, Funzionari e Operatori Uffici Tributi e Finanziari, Società 100% pubbliche Enti Locali, Revisori Enti Locali.

 

in collaborazione con

Comune di
MOLA DI BARI

 

 22 OTTOBRE 2019
Sala Consiliare
Via De Gasperi, 137
MOLA DI BARI (BA)

CAPIENZA SALA: 100 POSTI

 
La fiscalità locale è di nuovo ad un bivio. Mentre il Decreto Crescita ha apportato alcune rilevanti modifiche all’IMU ed alla TASI, oltre che alle regole sull’efficacia dei regolamenti e delle delibere comunali in materia di tributi locali, la giurisprudenza, da un lato, interviene in maniera pressocchè quotidiana chiarendo e, a volte, complicando alcune spinose questioni interpretative relativi alle norme sui tributi ed il legislatore, dall’altro, ha avviato un percorso di unificazione della tassazione immobiliare che dovrebbe portare alla nascita di un nuovo tributo in sostituzione di IMU e TASI.
Scopo del corso è esaminare le principale novità introdotte dal decreto crescita in materia di tributi locali e i principali interventi della giurisprudenza in materia, fornendo alcuni spunti sull’annunciata riforma dei prelievi immobiliari locali.

 

PROGRAMMA
 

Ore 9,00
Apertura dei lavori

Saluti:
Amministrazione Comunale
Rosa DE PARIGI (Caposettore Servizi Finanziari del Comune di Mola di Bari (BA) - Componente Comitato Regionale A.N.U.T.E.L. - Puglia)

Ore 9,30
Inizio della relazione

 

Relatore:
Stefano BALDONI
(Responsabile Area Economico-Finanziaria e Tributi del Comune di Corciano (PG) - Vice Presidente e Docente A.N.U.T.E.L.)

Le novità del decreto crescita sui tributi locali
- La modifica del termine per la presentazione della dichiarazione dell’IMU e della TASI.
- Le “semplificazioni” per le abitazioni in comodato e quelle locate a canone concordato.
- Le nuove regole di deducibilità dell’IMU.
- Le modifiche allo statuto del contribuente e l’obbligo del contraddittorio preventivo: effetti sui tributi locali.
- Le nuove norme sul ravvedimento per i tributi erariali.
- Gli immobili invenduti e l’esenzione TASI.
- La norma di interpretazione autentica per l’IMU delle società agricole.
- Nuovi strumenti di controllo per l’imposta di soggiorno.
- La definizione agevolata delle ingiunzioni fiscali.
- Le nuove regole sull’efficacia dei regolamenti e delle tariffe dei tributi comunali.
- Le misure preventive per contrastare l’evasione dei tributi locali.
- Le agevolazioni per la promozione dell’economia locale.

Questioni particolari nei tributi locali alla luce della recente giurisprudenza e degli interventi di prassi
- Soggettività passiva nel leasing in caso di mancata riconsegna del bene.
- L’abitazione principale nel caso di coniugi con residenze separate, di coniugi separati di fatto.
- Particolari ipotesi di soggettività passiva: diritto di abitazione, coniugi separati e coppie di fatto, trust.
- Immobili di categoria D.
- Concessione di aree demaniali.
- Immobili posseduti dall’agenzia del demanio.
- Gli immobili invenduti.
- I fabbricati collabenti e quelli in corso di costruzione.
- I costi pregressi nella TARI.
- Imposta di soggiorno e TARI.
- I parcheggi dei contri commerciali nella TARI.
- Agevolazioni comunali e obbligo dichiarativo.
- La notifica degli atti tributari via PEC, la notifica in caso di successione, la notifica a mezzo poste private, la notifica a mezzo raccomandata.
- La notifica alle società cancellate.
- Cenni sul processo tributario digitale.

Prospettive di riforma dell’IMU: verso l’unificazione IMU e TASI

Tutor d'aula:
Rosa DE PARIGI
(Caposettore Servizi Finanziari del Comune di Mola di Bari (BA) - Componente Comitato Regionale A.N.U.T.E.L. - Puglia)

 

Ore 11,30
Coffee Break
Ore 14,30
Chiusura lavori


Al fine di garantire una migliore organizzazione, è preferibile inviare la scheda di prenotazione entro giorno  15 ottobre 2019 e comunque nei limiti di capienza della sala.

Non è ammessa la partecipazione di soggetti diversi dall'Ente Locale che prestano la propria attività a supporto del Comune.

ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE

A conclusione dei lavori verrà inviato l'attestato di partecipazione, identificato con il relativo numero di protocollo, direttamente sulla email indicata in fase di prenotazione.