Vignola (MO), 27 settembre 2019

CASI PRATICI NELL’ ATTIVITA’ DI CONTROLLO IMU E TASI:
LE FATTISPECIE ABITATIVE ED ALTRE CRITICITA’

QUOTE DI PARTECIPAZIONE (clicca qui)

RIVOLTO A:
Amministratori, Revisori dei Conti, Segretari Generali, Dirigenti, Funzionari e Operatori Uffici Tributi e Finanziari, Uffici Tecnici, Società 100% pubbliche Enti Locali.

in collaborazione con

Città di VIGNOLA

 

27 SETTEMBRE 2019
Sala Consiliare
Via Bellucci, 1
VIGNOLA (MO)

CAPIENZA SALA: 100 POSTI

 
 
Le ampie agevolazioni fiscali in ambito IMU e TASI inerenti le fattispecie abitative introdotte dal Legislatore negli ultimi anni, hanno costretto l’approccio, da parte degli uffici tributari comunali, con tematiche dai contenuti non sempre chiari e definiti.
In particolare emergono ancora oggi alcuni dubbi interpretativi sulle varie definizioni che comportano difficoltà nell’imbastire una corretta attività di accertamento fiscale.
Molti aspetti oscuri interessano l’ambito dell’abitazione principale e degli immobili che il Legislatore ha ad essa equiparato e le agevolazioni riguardanti gli alloggi concessi in locazione a canone concordato o in comodato gratuito a parenti.
Vi sono, poi, altre criticità che riguardano i fabbricati che, se non affrontate con le necessarie cautele ed approfondimenti, rischiano di costituire ambiti emarginati dall’attività di controllo con il rischio che, così facendo, si formino fenomeni di evasione o di elusione fiscale.
Il programma si propone di analizzare le diverse criticità fornendo utili elementi per approfondire le tematiche in discussione giungendo a definire un percorso finalmente chiaro, ove possibile, per rendere più semplice l’attività di controllo anche attraverso la rappresentazione di casi pratici.
Per i suoi contenuti il programma si rivolge non solo ai funzionari degli uffici tributari ma anche ai funzionari degli uffici tecnici.

 

PROGRAMMA
 

Ore 9,00
Apertura dei lavori

Saluti
Damiano DRUSIANI (Funzionario Responsabile ufficio tributi associato dei Comuni di Vignola e Savignano sul Panaro)
Sonia ROMANI (Ufficio Tributi del Comune di Polinago (MO) - Componente Consiglio Generale A.N.U.T.E.L.)
 

Ore 9,30
Inizio della relazione

 

 

Relatore:
Andrea GIGLIOLI (Funzionario Tecnico - Servizio Entrate - U.O.C. Gestione Tributi Comunali del Comune di Reggio Emilia - Componente Osservatorio Tecnico e Docente A.N.U.T.E.L.)

Le agevolazioni per le fattispecie abitative
- Esenzione per l'abitazione principale ed immobili equiparati.
- Esenzione per l'alloggio occupato dal detentore.
- Riduzione d'imposta per alloggi concessi in locazione a canone concertato:
    - Comuni privi dell’accordo territoriale;
    - Comuni a non alta densità abitativa;
    - attività di verifica dei contratti di locazione: cosa serve? Ne vale la pena?;
    - l’attestazione di conformità del contratto all’accordo territoriale.
- Le unità abitative concesse in comodato a parenti e quelle appartenenti alle cooperative edilizie destinate a studenti universitari, la fattispecie, i requisiti e le modalità di fruizione dei benefici:
    - l’obbligo di registrazione del contratto;
    - la registrazione tardiva.
- La valenza dell’istanza per godere dell’agevolazione e la decadenza del beneficio in caso di omessa presentazione: gli orientamenti giurisprudenziali.
- L'abitazione principale e le pertinenze:
    - le diverse definizioni di nucleo familiare;
    - coppie di fatto e conviventi;
    - residenza anagrafica e dimora abituale: scissione nell’ICI e compresenza nell’IMU;
    - la scissione del nucleo familiare e le diverse tesi per l’applicazione dell’agevolazione: intra-Comune, extra-Comune;
    - le unità contigue classificate, o meno, in modo unitario ai fini fiscali: la tesi della Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 20368/2018;
    - la necessità del classamento catastale in categoria abitativa;
    - le pertinenze: le limitazioni previste dalla norma e quelle rinvenibili dal concetto di pertinenza secondo il codice Civile, le pertinenze NON pertinenze.
    - L’ esperienza dei comuni di Savignano sul Panaro e Vignola nell’attività di emersione delle unità ritenute erroneamente pertinenziali;
    - gli alloggi posseduti dai dipendenti delle Forze armate;
    - la locazione di stanze o porzioni dell'abitazione principale.
- Gli alloggi sociali nell’IMU-TASI e il regime per gli alloggi ex IACP.

Le altre criticità
- Beni merce: agevolazione d'aliquota ed elusione per eccessiva tempestività della iscrizione catastale.
- La soggettività passiva nel caso di recesso anticipato del contratto di locazione finanziaria.
- Impianti e parchi fotovoltaici.
- Le cave e le aree per il deposito di inerti.
- I parchi eolici.
- Gli impianti per la trasmissione e ripetizione dei segnali di telefonia mobile.
- I fabbricati inagibili o inabitabili e di fatto non utilizzati:
    - l'ambito di applicazione dell'agevolazione;
    - la regolamentazione comunale;
    - la diversità tra il criterio edilizio/igienico-sanitario e quello fiscale per l'attribuzione dell'agevolazione;
    - i sopralluoghi;
    - l'obbligo dichiarativo e la presunta conoscenza da parte del Comune;
    - casi particolari.
- I fabbricati di interesse storico o artistico:
    - le procedure per l'emissione del decreto in funzione del soggetto proprietario del bene (pubblico o privato) ed i diversi effetti fiscali;
    - le fattispecie agevolate e quelle non agevolate;
    - il vincolo diretto ed il vincolo indiretto;
    - interventi edilizi sul fabbricato di interesse storico o artistico ed il regime IMU.

 

 

Ore 13,00
Pausa
Ore 14,00
Ripresa dei lavori
Ore 16,30
Chiusura lavori


Al fine di garantire una migliore organizzazione, è preferibile inviare la scheda di prenotazione entro giorno 20 settembre 2019 e comunque nei limiti di capienza della sala.

 

QUOTE DI PARTECIPAZIONE

TIPOLOGIA ASSOCIATIVA MODALITA' DI PARTECIPAZIONE QUOTA DI PARTECIPAZIONE
QUOTA "B"e"C" PARTECIPAZIONE GRATUITA SENZA LIMITI
(in regola con le quote associative*)
GRATUITA
QUOTA "A/PLUS" PARTECIPAZIONE GRATUITA PER N°1 PARTECIPANTE
(n°2 Bonus annuali )
€ 50,00 dal 2° partecipante
QUOTA "A"   € 50,00 a partecipante
 
ENTI LOCALI CHE HANNO ACQUISTATO L'ACCESSO AL SITO   € 100,00 a partecipante
ENTI LOCALI NON ASSOCIATI   € 150,00 a partecipante
 
*Gli Enti associati non in regola con il versamento delle quote associative non avranno diritto alla formazione gratuita sino alla regolarizzazione della posizione. Fermo restando che nei corsi ove è previsto il pagamento gli Enti associati potranno partecipare versando la quota dei non soci. Per maggiori informazioni è possibile contattare la Segreteria dell’Associazione ai seguenti recapiti Tel. 0967-486494 email iniziative@anutel.it”.
Il pagamento dovrà essere effettuato a ricezione della fattura, esclusivamente sulle coordinate indicate.
** Per gli Enti Locali la quota è esente IVA, ai sensi dell'art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni)
Linee guida sulla tracciabilità dei flussi finanziari ai sensi dell'art.3 Legge 13.08.2010, n. 136

ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE

A conclusione dei lavori verrà inviato l'attestato di partecipazione, identificato con il relativo numero di protocollo, direttamente sulla email indicata in fase di prenotazione.