Monza, 24 settembre 2019

LE AREE FABBRICABILI NELL’IMU:
NOVITA’ GIURISPRUDENZIALI

- PARTECIPAZIONE GRATUITA PER GLI ENTI LOCALI -

RIVOLTO A:
Amministratori, Segretari Generali, Dirigenti, Funzionari e Operatori Uffici Tributi e Finanziari, Uffici Tecnici, Società 100% pubbliche Enti Locali, Revisori Enti Locali.

 

 

24 SETTEMBRE 2019
Urban Center
Via F. Turati 6
MONZA

CAPIENZA SALA: 70 POSTI

 

 
 
Nel corso degli ultimi anni il tema delle aree edificabili è stato interessato da molteplici interventi da parte della Corte di Cassazione dai quali è stato possibile attingere interessanti interpretazioni normative, a dire il vero non sempre convincenti, che impattano sull’attività di controllo dei Comuni.
La giornata odierna si propone di analizzare tali importanti novità, condividerne i contenuti ragionando sulla loro effettiva applicabilità facendo emergere anche i punti controversi.

 

PROGRAMMA

Ore 9,00
Apertura dei lavori

Saluti
Walter BLASI (Responsabile Servizio Politiche Fiscali e Finanziarie del Comune di Monza - Componente Comitato Regionale A.N.U.T.E.L. - Lombardia)

Ore 9,30
Inizio della relazione

 

 

Relatore:
Andrea GIGLIOLI (Funzionario Tecnico - Servizio Entrate - U.O.C. Gestione Tributi Comunali del Comune di Reggio Emilia - Componente Osservatorio Tecnico e Docente A.N.U.T.E.L.)

La fattispecie
- le peculiarità della definizione fiscale di area fabbricabile dal punto di vita normativo e giurisprudenziale: la mera potenzialità edificatoria e gli strumenti urbanistici sovraordinati a quelli comunali.
- Le nuove forme di pianificazione urbanistica regionale: le prime pronunce della Corte estensibili a tutte le norme regionali.
- La decorrenza dell’edificabilità in corso d’anno: conseguenze, dubbi, possibili soluzioni.
- La mancata approvazione dello strumento urbanistico da parte della Regione o il suo annullamento da parte del TAR: conseguenze fiscali.
- I provvedimenti urbanistici di riduzione dell’edificabilità e l’impossibilità di rimborso IMU per le aree divenute inedificabili.
- L’attestazione di edificabilità: chi, come, quando e le conseguenze sull’attività di accertamento se non viene effettuata.
- Le aree possedute da anti territoriali o da enti non commerciali: esenzione sì ed esenzione no.
- Le aree edificabili e il rapporto di pertinenza coi fabbricati: il tentativo di produrre uno schema riassuntivo delle diverse tesi giurisprudenziali.
- Le agevolazioni previste per i coltivatori diretti e IAP: il rapporto tra ICI ed IMU per le forme societarie, i pensionati dell’agricoltura, i comproprietari e i coadiuvanti agricoli.
- Le unità catastali fittizie e il loro possibile assoggettamento ad imposta: le problematiche inerenti le unità collabenti e i fabbricati in corso di costruzione.
- Il passaggio da fabbricato ad area, e viceversa, negli interventi di nuova costruzione, anche in zona agricola, e recupero sui fabbricati esistenti: momento inziale e momento finale.

Il valore di mercato
- Gli elementi essenziali di cui all'articolo 5, comma 5, D. Lgs. n. 504/1992.
- Le motivazioni da riportare negli avvisi di accertamento per evitarne l’annullamento in sede giurisdizionale.
- Il potere regolamentare comunale in riguardo alla determinazione dei valori medi di mercato: valori di autolimitazioni o valori orientativi? Quale scelta?

 

Ore 13,00
Pausa
Ore 14,30
Ripresa dei lavori
Ore 16,30
Chiusura lavori


Al fine di garantire una migliore organizzazione, è preferibile inviare la scheda di prenotazione entro giorno 17 settembre 2019 e

*Gli Enti associati non in regola con il versamento delle quote associative non avranno diritto alla formazione gratuita sino alla regolarizzazione della posizione. Fermo restando che nei corsi ove è previsto il pagamento gli Enti associati potranno partecipare versando la quota dei non soci. Per maggiori informazioni è possibile contattare la Segreteria dell’Associazione ai seguenti recapiti Tel. 0967-486494 email iniziative@anutel.it”.

 

ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE

A conclusione dei lavori verrà inviato l'attestato di partecipazione, identificato con il relativo numero di protocollo, direttamente sulla email indicata in fase di prenotazione.

COLAZIONE DI LAVORO

E' prevista la colazione di lavoro ad un costo convenzionato di Euro 14,00, a persona, a carico dei partecipanti, presso il ristorante "La Viestana" - Via Mentana 22. La direzione del ristorante rilascerà apposita ricevuta.

E' COMUNQUE OBBLIGATORIO COMUNICARE ENTRO E NON OLTRE 3 GIORNI PRIMA DELL'INCONTRO EVENTUALE MANCANZA DI PARTECIPAZIONE E/O DISDETTA DELLA COLAZIONE DI LAVORO A:
Sede Nazionale: Tel. 0967.486494 - Email: iniziative@anutel.it